dalla passione per il rugby e per la birra, il passo è stato breve...

È importante per i giocatori unirsi in gruppo in occasione di una partita, e insieme trascorrere momenti di convivialità oltre alla partita e agli allenamenti. RUGBIRRA è nata proprio con la volontà di riempire (e far svuotare!) i boccali in queste occasioni di sano sport e relazione.

SIMONE BERTIN
RUGBY + BIRRA = RUGBIRRA

se l'è inventata lui

Si chiama Simone, è un Rugby addicted e beer victim.

Quanto ama il Rugby? Difficile dirlo. Quanto ama la birra? Non proviamoci nemmeno. Ma è grazie a lui se adesso in Italia abbiamo RUGBIRRA, la birra artigianale non filtrata dei rugbisti e degli appassionati della palla ovale.
 
Un nuovo sapore per il Terzo Tempo. Un nuovo inebriante motivo (e con inebriante intendiamo che va giù che è un piacere) per godersi tra tifosi, giocatori e avversari un gran bel convivio responsabilmente irresponsabile.
 
Cheers!

l'hanno resa realtà loro: i mastri birrai

Il mastro birraio fa un lavoro tanto invidiato quanto temuto: è l’alchimista professionale addetto alla preparazione della birra. Conoscenza, creatività e intuito sono le sue doti naturali.

Ogni mastro birraio è un mago che gioca con gli equilibri dei sapori e che si occupa principalmente dell’arte di miscelare malto, lievito e luppolo all’acqua, in modo da ottenere un buon gusto oltre alla giusta effervescenza.

I nostri mastri birrai sono stati selezionati per competenza e inventiva, e le loro capacità sono riconosciute in tutta Europa.

i mastri birrai di rugbirra
luppolo grazie di esistere